Caricamento Eventi

Muse al Cinema: Caravaggio. L’anima e il sangue

01 Agosto 19 , dalle ore

Muse al cinema, capitolo terzo

Torna la rassegna dedicata a cinema, arte, musica, letteratura, filosofia ed enogastronomia. Giovedì 1 agosto il terzo capitolo di Muse al Cinema con Stefano Papetti e Caravaggio

Dopo il grande successo del primo appuntamento che ha richiamato l’attenzione di oltre duecento persone e dopo il secondo capitolo che ha avuto come ospite lo scrittore ed editore Giulio Perrone, torna Muse al cinema con un terzo incontro dedicato all’arte pittorica. Giovedì 1 agosto, infatti, i protagonisti saranno Caravaggio e Giovanni Battista Salvi, detto il Sassoferrato.

MUSE AL CINEMA – Nata nel corso di un incontro tutto al femminile, la rassegna Muse al cinema vuole proporre alla città di Ascoli Piceno una serie di eventi culturali e d’intrattenimento tesi fondamentalmente alla valorizzazione dei tanti talenti presenti sul territorio. Ina Komino di Nuovo Cineteatro Piceno, Valentina Falcioni di Pulchra Società Cooperativa Culturale, Eleonora Tassoni di Libreria Rinascita e Stefania Mistichelli di Radio Ascoli, infatti, hanno raccontato che l’obiettivo comune era creare “un mantello cangiante” in grado di avvolgere tutta la collettività ascolana attraverso l’intreccio di diversi linguaggi espressivi e creativi. Ascoli è una città culturalmente in fermento e dietro a Muse al cinema vi è il desiderio di far dialogare coloro che operano per lo sviluppo dell’identità storico-artistica del territorio. I sei appuntamenti della rassegna sono stati ideati grazie a Comune di Ascoli Piceno, Il Picchio Consorzio di Cooperative, Nuovo Cineteatro Piceno, Pulchra Società Cooperativa Culturale, Libreria Rinascita e Radio Ascoli in collaborazione con l’assessore alla cultura Donatella Ferretti, il professor Stefano Papetti, il m° Ada Gentile, la prof.ssa Erminia Tosti Luna, lo scrittore Giulio Perrone, il regista Davide Calvaresi, l’illustratrice Carlotta Paoletti e Ascoli Musei.

IL TERZO APPUNTAMENTO – Giovedì 1 agosto alle ore 17 il prof. Stefano Papetti terrà la prima visita guidata sulle due opere del Sassoferrato, appartenenti alla Collezione Privata Cavallini Sgarbi e presentate il 18 luglio in occasione de La Milanesiana presso la Pinacoteca Civica di Ascoli Piceno. Con il curatore scientifico delle Collezioni Comunali di Ascoli Piceno si andrà alla scoperta di Giovanni Battista Salvi che “ha avuto la sfortuna di vivere nel corso di un secolo, il XVII, durante il quale gli artisti più affermati, oltre che per le proprie capacità creative, si contraddistinsero anche per le loro biografie turbolente”. Ovviamente sarà interessante il confronto con il Caravaggio “la cui vita presenta già tutte le caratteristiche proprie di un romanzo di appendice”. Al termine della visita guidata, vi sarà un gustoso aperitivo a cura di Chez Toi di Maria Chiara Giorgi. Alle ore 21 ci si sposterà al Nuovo Cineteatro Piceno per assistere alla proiezione dell’acclamato docufilm “Caravaggio. L’anima e il sangue“.

IL FILM –Caravaggio. L’anima e il sangue” di Jesus Garces Lambert (90 minuti). “Il film racconta la storia del geniale e controverso pittore italiano Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, avvalendosi della consulenza scientifica di Claudio Strinati e degli interventi di Mina Gregori, Presidente della Fondazione di Studi di Storia dell’Arte, Roberto Longhi e Rossella Vodret, curatrice della mostra Dentro Caravaggio, a Palazzo Reale a Milano fino al 28 gennaio 2018. Si tratta di un vero e proprio excursus emozionale e investigativo che ci guida nella vita di Caravaggio, nelle opere e nei suoi tormenti attraverso i luoghi che ancora oggi custodiscono i suoi capolavori: Milano, Firenze, Roma, Napoli e Malta. La narrazione si sviluppa con una digressione artistica e con scene fotografiche evocative e simboliche. Queste fotografie mostrano gli stati d’animo di Caravaggio con scelte visive ed artistiche visionarie e di grande impatto emotivo: raccontano la costrizione/ricerca della libertà, il dolore, la passione, l’attrazione per il rischio, la ricerca della misericordia, fino alla richiesta di perdono e redenzione. Caravaggio è interpretato dall’attore Emanuele Marigliano, ma la voce dell’artista è quella di Manuel Agnelli”.

Dettagli

Organizzatore

PINACOTECA CIVICA

Luogo

Pinacoteca Civica